REV-IT SAND 2

Una Giacca ormai ”Vintage” ma che comprerei di nuovo senza pensarci due volte

RECENSIONEVOTO
PREZZO (2022, 250-300 EURO)10-10
VESITIBILITA’9-10
SICUREZZA PERCEPITA9-10
LEGGEREZZA8-10
MATERIALI10-10
DURATA NEL TEMPO10-10
USO ESTIVO10-10
USO INVERNALE8.5-10
VOTO FINALE9.5-10
una giacca che dopo 6 anni presenta minimi segni di usura, la porterò quasi sicuramente in sud america con me o comunque comprerei lo stesso modello di nuovo.

Classificazione: 9.5 su 10.
Pakistan 2018, 52º

Comprai questa giacca circa 6 anni fa, nel 2016 quando era appena uscita, con un prezzo all’ epoca di circa 350 euro. La usai subito per un viaggio sulle Dolomiti, poi in Grecia, Sardegna e per tutte le altre uscite. La giacca porta il nome Rev’it quindi si può dire sia una giacca di fascia medio alta per quanto riguarda il prezzo ma anche per la qualità e la resistenza nel tempo.

E’ prodotta con materiali altamente resistenti all’abrasione e agli strappi che offrono allo stesso tempo ottima libertà di movimento.

-La parte esterna si presenta in poliestere e polliamide, mentre internamente è dotata di membrana removibile Hydratex 3L impermeabile e traspirante e di un’imbottitura termica.

Sirinagar, Himalayas 2018

-Le due membrane possono essere inserite e rimosse a seconda delle esigenze personali e in base alle diverse condizioni atmosferiche, trasformando il prodotto in un capo adatto ad essere indossato sia nelle fresche e piovose giornate autunnali/primaverili inserendo il rivestimento impermeabile, sia nelle fredde giornate invernali grazie all’imbottitura termica.

☑️uno dei principali punti di forza della sand 2 risiede nella presenza di cerniere regolabili VCS, estese anche sulle maniche, che aumentano la ventilazione del 200% rispetto alla versione precedente, garantendo così la freschezza necessaria nei periodi estivi ad alte temperature. E’ possibile regolare il pannello di ventilazione su tre differenti posizioni in modo da ricevere la quantità di ventilazione desiderata, mantenendo comunque la giusta protezione e sicurezza.
☑️per quanto riguarda l ergonomia e la vestibilità la sand 2 é sicuramente all avanguardia, con notevoli registri su spalle avambracci e sulla vita.

☑️Sono presenti ben 5 tasche esterne (2 frontali chiudibili piú 2 aperte per le mani durante una camminata) e una posteriore dove é possibile stivare qualunque cosa. Tuttavia la tasca posteriore é difficile da raggiungere e se si usa una borsa da sella posizionata nel posto passeggero il contenuto della tasca può interferire con la borsa creando non pochi fastidi.

☑️All interno troviamo una tasca per ogni strato di cui la giacca é composta (la tasca dell’ impermeabile é anch essa perfettamente impermeabile) quindi lo spazio per portafoglio chiavi e documenti non manca mai.

☑️Per quanto riguarda le protezioni la Sand 2 presenta ottime protezioni su gomiti, avambracci e spalle, in più la predisposizione per il paraschiena(il cui prezzo si aggira sui 30 euro) che consiglio vivamente, non solo per una maggior sicurezza in caso di caduta ma anche perché offre un pratico cuscino su cui appoggiarsi durante le soste,sembrerà una cavolata ma é davvero comodo.

❌Per quanto riguarda i difetti, lo strato invernale imbottito presenta delle cuciture davvero fragili e sulla parte del polso é facile che si sfilaccino dopo pochi utilizzi.

❌Inoltre, sempre lo strato invernale, non é utilizzabile come un comune piumino “civile” e non é possibile chiuderlo se non unito alla giacca. Credo quest ultimo sia un grande difetto della Sand2 dato che avere un piumino polivalente (per la giacca e come normale giubbotto) in un viaggio in cui si cerca al massimo di ridurre gli ingombri é davvero comodissimo. La qualità dell imbottitura comunque é ineccepibile.

❌la Sand 2 viene venduta come una giacca adatta sia per climi caldi (in cui é davvero ottima), che per climi invernali, in cui tuttavia perde qualche punto. Le cerniere VCS non sono al 100% prive di infiltrazioni d’aria fredda quando sono chiuse.

❌ Un difetto che ho riscontrato nelle protezioni riguarda principalmente quelle sui gomiti, che oltre ad essere difficili da inserire e togliere dalla giacca, sono difficilmente regolabili sulle forme del braccio se si utilizza la giacca con le prese d’ aria aperte, dato che si spostano con molta facilità.

Iran 2019
Meteora, Grecia 2018

Ad oggi 2022 la giaccha presenta delle scuciture nella parte interna nella zona delle spalle e il velcro del polso destro è consumato. Niente che un buon sarto non possa aggiustare. Ad oggi inoltre viaggio senza l’imbottitura invernale ed impermeabile ma solo con la giacca, in quanto preferisco avere una felpa termica windproof (Montura), che posso usare anche senza giacca e per l’impermeabile opto per uno esterno ( tucano nano plus), invece che interno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...