KLIM KRIOS PRO

UN CASCO CON UNA STORIA MOLTO TRAVAGLIATA MA, ALLA FINE DEI CONTI, UN GRANDISSIMO PEZZO DI ATTREZZATURA.

SPESA: 650-700 EURO
RECENSIONEVOTO
PREZZO7.5-10
VESTIBILITA’10-10
RUMOROSITA’7-10
SICUREZZA PERCEPITA9-10
LEGGEREZZA9-10
MATERIALI6-10
USO ESTIVO10-10
USO INVERNALE8-10
VOTO FINALE8.5-10
Molto dispiaciuto del problema alla visiera ma un 8.5 se lo merita comunque a pieno.

Classificazione: 8.5 su 10.

KRIOS PRO

  • Leggerezza: il punto fondamentale per me era quello di risolvere il problema del peso. Chiesi direttamente di farmi provare il casco più leggero che avessero in negozio. Il casco ha un peso di circa 1250 grammi, circa il 30% in meno del precedente Schubert, e con una gopro 7 black raggiunge circa 1350g. Agli inizi sembra di essersi scordati il casco da quanto è leggero.
  • Interni facili da rimuovere e lavare: un difetto dello Schubert E1 è proprio l’intricato meccanismo che hanno studiato per farti rimuovere gli interni del casco per lavarli. KRIOS PRO risolve con un sistema semplice e diretto.
  • Sicurezza: KLIM utilizza la tecnologia KOROYD, un sistema innovativo che garantisce prestazioni fuori dal normale in caso di urto. Inevce delle normali Schiume EPS questa tecnologia utilizza moltissimi piccoli tubi simil plastica organizzati a nido d’ape che, creando una calotta super leggera e, a dir di koroyd, 48 volte piu resistente.
  • Rumorosità: provenendo dallo SCHUBERT E1 il KRIOS PRO mi è sembrato da subito più rumoroso nel vento e per quanto riguarda il rumore del mio scarico. La mia tenere monta uno scarico exan molto aperto e quindi la rumorosità del casco non incide molto sulle mie scelte in quanto avrò comunque necessità di tappi per le orecchie (uso i Motosafe, link) o musica.

DIFETTI (RISOLTI)

  • Il KRIOS PRO è un casco incredibile sotto molti punti di vista ma pecca di un solo grande, anzi gigantesco difetto che ne fa scendere il valore in maniera vertiginosa.
  • Il meccanismo utilizzato per tenere in posizione la visiera quando alzata è veramente pessimo e non ci si aspetterebbe una tale svista su un  casco di tale livello e fama. La Visiera anche dopo solo qualche settimana non chiude più in maniera ermetica e lascia passare aria e acqua, e quando rialzata il minimo soffio di vento la fa tornare giù a metà corsa, cosa che in Australia mi ha causato un piccolo incidente su un percorso sabbioso dove, andando a tirare su la visiera a circa 50 km/h, con una mano sola persi controllo della ruota anteriore su una cunetta di sabbia molto morbida.
  • Questo difetto però mi ha fatto scoprire un lato di KLIM che è davvero alle altezze del materiale proposto: il servizio clienti. Davvero ottimo sotto molti punti di vista. Dopo quasi 1 anno di utilizzo decisi infatti di mettermi in contatto con KLIM USA per spiegare il mio discontento riguardo la visiera del mio casco. La procedura è molto semplice, bisogna solo aprire un account e caricare alcune foto e un video del problema riscontrato e il servizio clienti si metterà in contatto con te in meno di 24 ore.
  • Hanno subito accettato che il difetto viene passato in garanzia (hanno avuto miriadi di persone che si sono lamentate su social e youtube riguardo lo stesso problema), e mi hanno subito offerto un buono acquisto dello stesso valore (da spendere su klim.com), o un rimborso totale del prezzo di listino o ancora un casco nuovo dello stesso modello. Decisi di dargli un altra opportunità e decisi di prendere un casco nuovo. Sfortunatamente anche il casco nuovo dopo pochissimi chilometri riscontrava lo stesso identico problema alla visiera, quando rialzata continuava a tornare giù al primo soffio di vento, cosa che mi infastidisce più di ogni altra cosa. Tornai quindi a parlare con il servizio clienti KLIM che in meno di 2 giorni provvide al rimborso totale del mio casco e con molta professionalità e gentilezza mi fecero sincere scuse. Con il primo casco mi chiesero le ‘‘foto distrutte’’, termine usato in gergo per indicare un danno all oggetto che non lo rende più utilizzabile, in questo caso mi chiesero di tagliare i laccetti e il numero di serie. Con il nuovo casco mi dissero che non era necessario e che erano felici di lasciarmi il casco in condizioni legali anche dopo il rimborso totale. Ho poi risolto il problema alla visiera con un po’ di Fai da te e 1,50 Dollari.
Visiera transiction: Il Krios PRO presenta di serie una visiera dotata di tecnologia transiction, ovvero che in base alle condizioni di luminosità esterne si adatta diventando più scura sotto il sole per poi tornare trasparente in caso di meteo meno luminoso.
Ampia visuale di guida, zero turbolenze.


KLIM KRIOS PRO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...